Chirurgia plastica genitali

Molte donne (ma anche molti uomini) vivono male il rapporto che hanno con le loro parti intime a causa di dissimetrie oppure deviazioni da quello che viene percepito normalmente come lo standard. Parliamo dei casi in cui non ci sia nessun problema di tipo funzionale ma solo estetico.

Non stupisce pertanto la crescente richiesta, anche in ambito femminile, di una chirurgia focalizzata a ripristinare un benessere delle parti intime. Accanto alle ormai consolidate tecniche di correzione di prolassi degli organi  (cistocele, isterocele, rettocele) e alle innovative tecniche minivasive (TVT, TOT ecc) mirate al trattamento dell’incontinenza urinaria, i vari centri specialisti di settore, eseguono interventi specifici, che possono essere a fini estetici, semplici rimodellamenti dell’aspetto esterno dei genitali, o interventi ricostruttivi, mirati a ripristinare una perduta funzionalità e con questa il piacere, una vera e propria novità nel mondo della chirurgia estetica.

I principali interventi richiesti sono:

  • Rimodellamento piccole labbra
  • Ipertrofia delle piccole labbra
  • Eccesso di adiposità pubica
  • Ricostruzione dell’imene
  • Raddrizzamento penieno

Vediamoli uno per uno.

Rimodellamento piccole labbra (labioplastica) e ipertrofia delle piccole labbra

Si interviene nel caso di assimetria delle piccole labbra oppure di sproporzione di esse con il resto dell’apparato. Le ipertrofie a volte hanno anche ragioni congenite. Questa situazione può portare a degli inconvenienti più o meno accentuati che possono manifestarsi con sensazione di disagio quando ad esempio si praticano attività sportive tipo ciclismo o ippica. In casi estremi si possono produrre lacerazioni od infezioni.

Durante una labioplastica viene rimossa con il bisturi la parte di pelle e mucosa eccedente. La quantità di pelle eliminata viene misurata con precisione per ottenere un risultato simmetrico su entrambe le labbra. L’obbietivo viene raggiunto a volte attraverso una precisa incisione laser fotocoagulante che permette di ridurre la dimensione delle piccole labbra e di modificare eventualmente la forma.

Al termine dell’intervento si applica una sutura di tipo riassorbibile. L’intervento dura 1 ora circa e la paziente può lasciare subito dopo l’ambulatorio del chirurgo con una medicazione appropriata. Il tempo dell’intervento è davvero breve, si parla di 15-30 minuti. Il costo di una labioplastica varia indicativamente dai 500€ ai 2.000€.

Eccesso/insufficenza di adiposità pubica

Il monte di venere teso è un importante segno di giovinezza dell’area genitale. A causa dell’obesità o del dimagrimento, o seplicemente per il natuarale corso dell’età, il monte di venere può risultare eccesivamente presente o caratterizzato da cedimento. Si ricorre quindi, a seconda dei casi, alla liposizione oppure alla minddominoplastica o all’addominoplastica completa. Rimosso il grasso in eccesso che sormonta il monte di Venere, il pube ritroverà un profilo più armonioso e sensuale senza tracce visibili della chirurgia. Spesso tale accorgimento viene realizzato simultaneamente alla lipoaspirazione dell’addome. La liposuzione si effettua in anestesia locale e non richiede ricovero.

Nel caso contrario, soprattutto a causa dell’invecchiamento e quindi del parziale riassorbimento del grasso cutaneo da parte dell’organismo è necessario ridare turgore all’area attraverso un’operazione di lipofilling. In anestesia locale viene prelevata una certa quantità di grasso dalla paziente stessa in un punto nascosto. Successivamente, lo stesso grasso prelevato e purificato, viene riposizionato sul pube, conferendo una nuova discreta rotondità. Trattandosi di materiale proveniente dal soggetto stesso l’adipe iniettata non subirà rigetto. Anche questo intervento è breve e avviene in regime di day surgery.

Il prezzo medio per tali operazioni è di 1500€ per la liposuzione del pube e di 2000 € per il lipofilling del pube.

Ricostruzione dell’imene

L’imene è una membrana di tessuto elastico e fibroso, un residuo embrionario dello sviluppo fetale che appare molto vascolare nella giovinezza ed avascolare col passare degli anni. Nell’infanzia la sua funzione è forse di preservare da infezioni vaginali profonde, nell’età adulta assurge solo a simbolo di verginità. La procedura è riservata a chi, per cultura o religione, ritiene necessario un’imene integro.

La ricostruzione dell’imene (o imenoplastica o hymenoplasty imene) è un semplice intervento, eseguibile in regime di day hospital, in cui i lembi lacerati dell’imene vengono riaccostati e suturati, creando una situazione simile a quella precedente al primo rapporto sessuale. Durante una imenoplastica vengono cruentati con il bisturi i tessuti che hanno subito la lacerazione e quindi immediatamente riaccostati e suturati insieme i loro margini in maniera da ridare continuità all’imene. Prima dell’intervento il chirurgo traccia con un pennarello finissimo le linee d’incisione per ottenere un risultato ottimale. Si esegue quindi l’anestesia locale per procedere poi alla cruentazione dei tessuti con molta delicatezza e precisione. Con un filo sottilissimo ed invisibile esternamente si procede quindi a suturare le incisioni. L’intervento dura circa 1 ora.

Nella maggior parte dei casi, l’intervento di riparazione è praticamente inosservabile, dopo la completa guarigione.

Il costo per un’intervento di imenoplastica si aggira sui 4000€.

Raddrizzamento penieno

Circa il 15-20% degli uomini lamenta una dismorfia della zone intime. In alcuni casi la questione è di tipo congenito in altri casi è invece il risultato di una malattia. Tipico è il caso di chi è colpito dalla malattia di Peyronie: il pene presenta una curvatura molto accentuata. Per risolvere questa problematica (che la maggior parte delle volte è piu’ legata ad un fattore funzionale che estetico) si procede  con il raddizzamento penieno detto anche corporoplastica.

A seconda della gravita della curvatura si può pensare ad un corporoplastica semplice, ad una corporoplastica mediante asportazione oppure tramite l’inserimento di una protesi.

Nella quasi totalità dei casi viene  chiesto anche un consulto Andrologico per discutere anche la questione funzionale e non solo estetica. Il prezzo medio per una corporoplastica si aggira sugli 8000€.